hit counter joomla

Il gioco è bello quando dura poco. Bisogna sapere prendere una posizione.


 

Ciao, interessantissimo blog!
la mia domanda è : quando un uomo decide che non deve provarci con una donna? anche se questa le ha dato chiari segnali di interesse? considerando nel mio caso che c’è il gioco di sguardi, a volte la complicità, io ho provato ad avvicinarmi a lui, ottenendo però solo la sua fuga!
Lui alterna momenti di indifferenza a momenti in cui si avvicina…ma ora che lo vedo così ambiguo sto riflettendo molto..per evitarmi di cacciarmi in un guaio con lui
siccome io non capisco il suo NON farsi avanti allora tendo a distaccarmi da lui, ad essere un po’ fredda…questo a lui dà molto fastidio,credo, mi risponde male, come se volesse farmi dispetto..oltre a guardare le altre “apposta” davanti a me..(lui in questo caso guarda anche la prima che passa…non sembra normale…), o messaggiare davanti a me in continuazione(vero o falso?)sono di fronte ad un uomo a cui, sì, magari piaccio fisicamente, ma non è interessato ad andare oltre..perché spesso le giornate in cui siamo complici e vicini si alternano a momenti in cui non ci parliamo affatto, appunto perché io non capisco cosa lo blocchi a farsi avanti,e aspetto una sua mossa..invece in quei momenti ottengo solo il suo mutismo, non riesco a fidarmi di lui, non riesco ad essere naturale e spontanea perchè lui mette un muro..quindi devo lasciare perdere?..o sperare che si sblocchi? la cosa è più complicata perchè siamo colleghi di lavoro..
che ne pensi di questa situazione ingarbugliata?

 

Ciao!

L’atteggiamento altalenante di certo non aiuta  a comprendere molto!

Magari è vero che in una prima fase di corteggiamento possa essere seduttivo, perchè ci si rende misteriosi o si incuriosisce l’altra parte alimentandone l’interesse, però a un certo punto bisogna andare oltre, perlomeno se si ha davvero voglia di conoscersi.

A volte si flirta per il gusto di farlo, sapendo già che non si andrà oltre, è una sorta di gioco in versione “adulta”.

Devo dire che mi hai descritto molto bene come lui si comporta ma non mi hai dato nessuna informazione sulle evoluzioni del vostro rapporto, su come vi siete conosciuti,  sulla vostra età … insomma so solo che siete colleghi e che flirtate.

Mi hai scritto le cose che ritenevi importanti e salienti, ti sei dilungata in dettagli che per la comprensione del tuo caso non mi aiutano a comprendere molto bene.

Forse un primo punto affinchè tu capisca è quello di cominciare a cambiare punto di vista, come fa il bravo detective per catturare l’assassino di turno.

Io so solo che siete colleghi e questo soprattutto per alcune persone rappresenta un grande problema, perchè non si sa mai come vanno a finire queste cose  e in ogni caso sareste costretti a vedervi tutti i giorni.

Qual è poi il tuo ruolo in tutto questo? Ti sei limitata a flirtare come ha fatto lui o ti sei impegnata a mandargli messaggi ben chiari sul tuo interesse? Cosa significa che ti sei avvicinata, gli hai parlato chiaramente o hai puntato sui gesti o che altro?

E poi non so magari può anche essere fidanzato o sposato! Può essere timido o insicuro o semplicemente il classico provolone.

E’ anche ovvio che tu non riesca a fidarti, perchè lui non ha mai cercato di conquistare la tua fiducia!

Fa finta di guardare le altre e fa di tutto per ingelosirti. Cerca di attirare la tua attenzione, beh c’è riuscito e adesso? Insomma si dia una mossa non credi?

Insomma come spesso mi tocca dire: Donne tocca a Voi!Una volta fatta chiarezza nella tua testa ti invito a “obbligare” lui a fare lo stesso e a prendere una posizione in modo che se  ti interessa veramente tu capisca subito se ha senso starci dietro e perderci tempo o meno.

Va bene tutto, ma il tuo tempo è la cosa più importante ed è ora di preoccuparsi di capire se valga o meno la pena perderne altro con lui.

Inserisci la tua storia o le tue domande.